Il postdrammatico, ovvero l’astratto

UNA RIFLESSIONE CRITICA SULLA PIU’ CELEBRE OPERA DI HANS-THIES LEHMANN = di Didier Plassard

Cube pixabay

Pubblicato nel 1999, “Il teatro postdrammatico” di Hans-Thies Lehmann è stato finalmente tradotto anche in italiano (a cura di Sonia Antinori, postfazione di Gerardo Guccini, edizioni Cue, Bologna 2017). E’ un testo fondamentale per gli studi e la conoscenza del teatro – ormai quasi un classico – e pertanto rappresenta uno straordinario spunto di riflessione e di confronto. Questo articolo, opera di Didier Plassard, docente di studi teatrali presso l’Università Paul-Valéry di Montpellier, mette in evidenza alcuni elementi, a suo parere critici, di un’opera comunque imprescindibile.

Leggi qui >  IL POSTDRAMMATICO, OVVERO L’ASTRATTO = di Didier Plassard

[articolo condiviso dalla rivista online “Sciami” – diretto da Valentina Valentini]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...